Emergenza corona virus - Al via le misure di sostegno alle famiglie - Comunicato 31.3.2020 ore 22.00

Data:
31 Marzo 2020
Immagine non trovata

Emergenza corona virus - Al via le misure di sostegno alle famiglie - Richiamo alla riservatezza.

Nel giorno che ha visto i sindaci di tutta Italia rendere omaggio alle Vittime del Corona Virus, ed in particolare a quanti (medici, operatori sanitari, uomini delle Forze dell'Ordine) hanno pagato con la vita la loro dedizione al dovere, comunico che la quota delle persone positive al Covid 19 nel nostro territorio è assestata a 25 persone.

Gli Uffici comunali hanno già concluso la parte istruttoria delle misure che consentono ai Comuni di erogare le risorse messe in campo dal Governo per aiutare le famiglie in stato di difficoltà. Entro la corrente settimana saranno messi a punto i voucher destinati ai nuclei gravati da improvvisi bisogni economici connessi alla chiusure forzate delle attività. Nello stesso tempo sarà reso pubblico un avviso a tutti gli esercenti che commerciano prodotti alimentari e di prima necessità per entrare nelle rete di distribuzione dei prodotti attraverso i buoni rilasciati dal Comune. E' imminente pertanto la pubblicazione degli avvisi ai cittadini e ai negozianti.

L'attività di distribuzione dei generi di prima necessità avrà come partner anche i Volontari della Protezione civile, la Croce Rossa ed altri organismi di volontariato che ringrazio sin d'ora per la preziosa presenza accanto ai nostri cittadini.

Aggiungo inoltre che la Farmacia comunale di Tavo avvierà nei prossimi giorni un servizio gratuito di distribuzione a domicilio dei farmaci cosi da facilitare l'accesso ai cittadini ai prodotti di cui hanno bisogno, nella situazione di forte limitazione degli spostamenti. Chi avesse necessità può rivolgersi al numero 351/1730694

Desidero infine sottoporre all'attenzione comune anche la disposizione emanata oggi dall'Autorità Garante per la Privacy in materia di tutela dei dati personali in una fase cosi drammatica e delicata. Il Garante rammenta non solo agli organi di stampa ma anche a quanti pubblicano contenuti nei social network (facebook e simili) diventando a loro volta artefici dell' "informazione diffusa", le responsabilità, anche di natura penale,all'indebita diffusione di dati personali "non necessari" quali l'identità, gli indirizzi di casa ed i dettagli clinici delle persone risultate positive al Covid 2020.

Richiamo pertanto tutti i miei concittadni al senso civico e al dovere del rispetto reciproco, oltre che all'osservanza delle norme imposti dalla normativa sulla riservatezza, come responsabilità etica, ancor prima che giudirica, nei confronti di soggetti e dei loro famigliari, già altrimenti feriti dalle preoccupazioni e dall'angoscia per le loro condizioni di salute.

Ancora una volta ringrazio tutti i concittadini per l'aiuto reciproco che vorranno destinare alla collettività per superare assieme questo durissimo momento.

Il Sindaco

on. Adolfo Zordan

 

Ultimo aggiornamento

Giovedi 02 Aprile 2020