Immagine non trovata

 

INFORMATIVA TASI PER L’ANNO 2019

Per il calcolo dell’imposta si devono utilizzare le aliquote adottate dal Consiglio Comunale in data 07.02.2019. Le aliquote sono le stesse degli anni 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018.

Importante: si ricorda che la TASI non è dovuta per le abitazioni principali. La TASI rimane solo per le abitazioni principali accatastate nelle categorie A1, A8 e A9.

 

Abitazione principale appartenente alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna categoria C/2, C/6 e C/7

Aliquota 2,0 per mille

Fabbricati rurali ad uso strumentale

Aliquota 1,0 per mille

Tutte le altre fattispecie imponibili

Aliquota 0 per mille

Detrazione per abitazione principale e unità immobiliari assimilate per  regolamento

Euro 55,00 (la seguente detrazione opera esclusivamente con riferimento alla TASI dovuta, pertanto in caso di incapienza dell’imposta dovuta a tale titolo, l’eccedenza di detrazione non potrà essere recuperata all’interno dell’Imposta Unica Comunale sugli importi dovuti a titolo di IMU

Ulteriore detrazione per abitazione principale e unità immobiliare assimilata per regolamento, posseduta da soggetto nel cui nucleo familiare sia presente almeno un soggetto con una percentuale di invalidità pari o superiore al 75%

Euro 10,00 (la seguente detrazione opera esclusivamente con riferimento alla TASI dovuta, pertanto in caso di in capienza dell’imposta dovuta a tale titolo, l’eccedenza di detrazione non potrà essere recuperata all’interno dell’Imposta Unica Comunale sugli importi dovuti a titolo di IMU)

Ulteriore detrazione per abitazione principale e unità immobiliare assimilata per regolamento, posseduta da soggetto nel cui nucleo familiare sia presente almeno un soggetto con una percentuale di invalidità pari  al 100%

Euro 20,00 (la seguente detrazione opera esclusivamente con riferimento alla TASI dovuta, pertanto in caso di in capienza dell’imposta dovuta a tale titolo, l’eccedenza di detrazione non potrà essere recuperata all’interno dell’Imposta Unica Comunale sugli importi dovuti a titolo di IMU

N.B.: I soggetti che intendono avvalersi dell’ulteriore detrazione dovranno presentare richiesta sull’apposito modulo predisposto dall’ufficio tributi entro il 16.12.2019. Le ulteriori detrazioni non si sommano. Il modello non va compilato se già presentato per l’anno 2018.

Cosa si intende per abitazione principale: l’immobile iscritto o iscrivibile al catasto edilizio urbano, come unica unità immobiliare; il possessore ed il suo nucleo famigliare devono dimorare abitualmente e risiedere anagraficamente nell’unità. Pertanto nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza in immobili diversi situati nel territorio comunale, si considera abitazione principale per il nucleo familiare un solo immobile.

Pluralità di possessori: attenzione in tal caso, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’ obbligazione tributaria

QUANDO SI VERSA:

Il versamento dell’imposta dovrà essere effettuato in due rate:

Acconto entro il 17 giugno 2019 -      Saldo entro il 16 dicembre 2019

COME  E DOVE SI VERSA:

I versamenti possono essere effettuati su tutto il territorio nazionale, presso qualsiasi sportello bancario o postale, utilizzando il modello F24, utilizzando i seguenti codici tributo.

Descrizione

Codici tributo Comune

TASI per abitazione principale

3958

TASI per fabbricati rurali ad uso strumentale

3959

L’importo minimo totale annuo dell’imposta, sotto al quale non è dovuto il versamento è pari a 12,00 euro.

Il codice ente per il Comune di Vigodarzere: L892.

 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 03 Giugno 2020