La Viabilità Sovracomunale del Quadrante Nord Padova - obiettivi raggiunti -

Data:
11 Agosto 2021

“Firmato l’Accordo per la redazione del documento di fattibilità delle soluzioni progettuali realizzabili, alternative all’attuale rete viaria di accesso a Padova, attraverso i comuni di Limena, Vigodarzere.”

Il  testo dell’accordo del 29 giugno 2021 tra Provincia di Padova, Comune di Vigodarzere, Limena e Padova, approvato con Delibera di Giunta n. 88 del 6.8.21 :

1) che da tempo la viabilità maggiormente percorsa dal traffico veicolare di accesso da nord al capoluogo di Padova si snoda attraverso i comuni di Limena e Vigodarzere, causando una ordinaria e strutturale congestione del traffico con diversi, notevoli, deleteri e negativi effetti sul tessuto sociale, economico ed ambientale delle due comunità locali;

2) che, il ponte denominato “della Libertà ” che collega i due Comuni di Vigodarzere e Limena sulla SP n. 46- dir, unendo i due assi viari della SP n. 46 Brentana ed ex-SS n. 47 Valsugana in pieno centro abitato di Limena, da anni presenta dei problemi di funzionalità della struttura, non più adeguata alla consistenza del flusso ed alle masse dei veicoli, realizzando di fatto un notevole intasamento del traffico in gran parte della giornata;

3)  che in diverse occasioni le due amministrazioni comunali di Limena e Vigodarzere hanno fatto presente all’amministrazione provinciale e a quella del capoluogo lo stato di forte e di elevato disagio a cui si è giunti, tanto da ritenere urgente il provvedere a pianificare, programmare ed eventualmente a porre in essere una soluzione finalizzata ad evitare ordinariamente la congestione quotidiana della viabilità in questione;

4)  che i Sindaci di Vigodarzere e Limena, unitamente alla Provincia di Padova e al Comune di Padova, intendono risolvere questo problema che condiziona pesantemente tutta la viabilità del territorio in questione, concordando sulla necessità di approfondire, analizzare, esaminare, convenire congiuntamente una soluzione idonea, tramite il conferimento di un incarico tecnico, per lo sviluppo del “documento di fattibilità delle alternative progettuali”, ai sensi dell’art. 23 comma 5 del D.Lgs. 50/2016, finalizzato alla individuazione di soluzioni viabilistiche sostenibili, intorno alle quali, successivamente, individuare la soluzione da realizzare ivi comprese la individuazione delle condizioni tecnico/economiche necessarie allo scopo;

5) che, in base alla normativa vigente, per raggiungere il fine di cui sopra  si individua nella Provincia di Padova l’Ente che formalmente si assumerà l’onere amministrativo di conferire l’incarico tecnico, divenendone contrattualmente il committente dello stesso, oltre alla opportunità di convenire la partecipazione di ogni Ente alla spesa necessaria per remunerare l’incarico in questione;

 

Approvata la Delibera di Giunta Comunale n. 89 del 6.8.2021 :

“CONDIVISIONE DELLA SOLUZIONE DEL NODO VIARIO DI INGRESSO A NORD DI PADOVA VIA PONTEVIGODARZERE (PADOVA) - CASTAGNARA (CADONEGHE) - VIA ROMA (VIGODARZERE). PRESA D’ATTO DEL PROGETTO DI FATTIBILITA' TECNICA ED ECONOMICA

Riportiamo il testo

Premesso :

1) l’attuale accesso a Padova da nord attraverso i comuni contermini, utilizzando il ponte sul Brenta in via Pontevigodarzere (accesso che viene attualmente rilevato in circa 15.000 veicoli al giorno per senso di marcia) sta mettendo in grave difficoltà la viabilità del comparto Pontevigodarzere/Plebiscito/Guido Reni, creando anche forti disagi al quartiere residenziale di Pontevigodarzere, con i conseguenti aggravi all’inquinamento atmosferico;

2) anche i comuni contermini, Vigodarzere e Cadoneghe, a seguito della congestione della viabilità nelle ore di punta, registrano gravi difficoltà nella gestione del traffico e nel contenimento dell’inquinamento atmosferico dovuti alle vetture ferme in coda;

3) l’accesso da nord a Padova attraverso la SR308 è oramai congestionato nelle ore di punta e si avverte l’esigenza di alleggerire il volume del traffico sull’asta principale e sugli svincoli, anche alla luce del futuro insediamento a Padova est del nuovo policlinico universitario;

4) le precedenti soluzioni studiate per fluidificare il traffico in zona Castagnara/Pontevigodarzere si sono tutte rivelate inadeguate, in ragione della limitata disponibilità di aree in loco e, soprattutto, in ragione della natura di Via Pontevigodarzere, ormai destinata a strada di quartiere con la presenza di accessi residenziali e commerciali, servizi locali (poste, banche, ecc…) scuole, chiese, ecc…, che limita fortemente il flusso dei veicoli;

5) la soluzione prevista nel GRA attraverso il collegamento con la Tangenziale di Limena lungo l’asse del Terraglione fino alla SR308, è stata dichiarata, in sede di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.), non fattibile in quanto il previsto ponte sul Brenta in località Tavello ricade in area S.I.C. (sito di interesse comunitario);

6) maturata quindi l’esigenza di prevedere un asse di penetrazione viaria a Padova alternativo all’attuale percorso ponte sul Brenta/via Pontevigodarzere, di sezione adeguata e che non interessi aree e viabilità residenziali.

 

Dato Atto che a tal fine con le rispettive deliberazione è stata approvata la lettera d’intenti da parte dei Comuni di Padova, Cadoneghe e Vigodarzere finalizzata a ricercare una soluzione viabilistica.

Dato Atto che con la lettera di intenti di cui sopra sono stati individuati i seguenti obiettivi:

  1. alleggerimento del traffico lungo l’asse NORD di Padova, evitando il centro abitato di Pontevigodarzere in Comune di Padova;
  2. alleggerimento del traffico in via Roma a Vigodarzere e alleggerimento del traffico nel nodo della Castagnara a Cadoneghe;
  3. evitare che per effetto indotto della nuova viabilità aumenti il traffico di attraversamento nei centri urbani di Padova, Cadoneghe e Vigodarzere;
  4. minimizzare l’impatto sul territorio attraverso l’ utilizzo di viabilità in parte già esistente, compresi taluni manufatti presenti;
  5. assicurare un rapido collegamento con le tangenziali di Padova e i mezzi pubblici;
  6. utilizzo della viabilità esistente in Comune di Cadoneghe (Via Maestri del Lavoro) per il collegamento con la SR308;
  7. ridurre gli impatti sulla popolazione e contenere i costi utilizzando aree in gran parte destinate urbanisticamente a rispetto di aree ferroviarie e quindi compatibili con le opere previste e aree in proprietà pubblica;
  8. realizzare un collegamento della SR308 con la viabilità autostradale di Padova Ovest, per una efficace diversione del traffico proveniente da Nord e diretto a OVEST, con un conseguente significativo sgravio del traffico sul nodo di Padova est;
  9. inserire l’opera in un quadro coerente con la programmazione generale regionale per l’accesso alla Città di Padova (GRA), qualora sia ripreso in considerazione il progetto di GRA spa.

 

CONSIDERATO che il professionista incaricato, ha consegnato un progetto di fattibilità tecnica ed economica che prevede una proposta per opere di viabilità per l'accesso a nord di Padova;

La Giunta Comunale  D E L I B E R A

  1. di prendere atto, per quanto sopra motivato, del progetto di fattibilità tecnica ed economica che prevede una proposta per opere di viabilità per l'accesso a nord di Padova;
  2. di dare atto che dopo la presa d’atto degli enti coinvolti, il progetto sarà trasmesso alla Regione Veneto;
  3. di dare atto inoltre che il presente provvedimento non comporta aspetti contabili;
  4. il competente Capo Settore provvederà all’esecuzione ai sensi e per gli effetti dell’art.107 del Decreto Legislativo 18.08.2000 n.267.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 16 Agosto 2021