Decreto Liquidità: on line il modulo per la garanzia a professionisti e PMI

Online il modulo per richiedere la garanzia fino a 25 mila euro. MiSE, MCC e ABI al lavoro per accelerare tutte le procedure per richiedere le garanzie

Data:
17 Aprile 2020
Immagine non trovata

Allegato-4-bis Decreto Liquidità


E’ disponibile on line – IN ALLEGATO – il modulo per la richiesta di garanzia fino a 25mila euro, che il beneficiario dovrà compilare e inviare per mail (anche non certificata) alla banca o al confidi al quale si rivolgerà per richiedere il finanziamento.

Lo informa il Ministero per lo sviluppo economico dopo il via libera della UE al DL Liquidità (23/2020). Il Mise e Mediocredito Centrale, gestore del Fondo di Garanzia, stanno inoltre lavorando insieme all’Abi per rendere attivi e disponibili, in tempi brevi, tutti i sistemi informatici e la modulistica necessaria.

NB – il modulo per la richiesta di garanzia fino a 25mila euro va compilato dal beneficiario e inviato per mail (anche non certificata) alla banca o al confidi al quale si rivolgerà per richiedere il finanziamento.


Decreto Liquidità: veloce riepilogo sui prestiti

Il Decreto Liquidità contiene le misure a supporto di imprese, artigiani, autonomi e professionisti.

Per favorire la ripartenza del sistema produttivo italiano, una volta superata l’emergenza sanitaria causata dal covid-19, è stato deciso di trasformare il Fondo di Garanzia per le Pmi in uno strumento capace di garantire fino a 100 miliardi di euro di liquidità, potenziandone la dotazione finanziaria ed estendendone l’utilizzo anche alle imprese fino a 499 dipendenti.

E’ inoltre previsto un forte snellimento delle procedure burocratiche per accedere alle garanzie concesse dal Fondo, che agirà su tre direttrici principali:

  • garanzia al 100% per i prestiti di importo non superiore al 25% dei ricavi fino a un massimo di 25.000 euro, senza alcuna valutazione del merito di credito. In questo caso le banche potranno erogare i prestiti senza attendere il via libera del Fondo di Garanzia;
  • garanzia al 100% (di cui 90% Stato e 10% Confidi) per i prestiti di importo non superiore al 25% dei ricavi fino a un massimo di 800.000 euro, senza valutazione andamentale;
  • garanzia al 90% per i prestiti fino a 5 milioni di euro, senza valutazione andamentale.


Fonte: Omnia del Sindaco

Ultimo aggiornamento

Martedi 20 Ottobre 2020